9 ottobre 2015

Ebbene sì, è giunto il momento di parlarne, non posso rifiutarmi…proprio io!

E’ difficile ammettere che i tempi siano così cambiati, che le stagioni non seguano più il loro corso, che i fenomeni atmosferici, talvolta, abbiano la meglio su intere popolazioni, ma sopratutto è difficile pensare che gli animali, come me, si siano ritagliati, all’interno della società un ruolo di così grande rilievo.

Qualche decennio fa gli animali famosi erano gli Aristogatti, Lilli e il Vagabondo, Lessie, Babe e Rin tin tin…adesso posso confermare – a seguito delle mie continue incursioni in rete – che nulla è più come prima, anche noi ci siamo dovuti adeguare alle tendenze della società 2.0: siamo diventati social!

I dati statistici ci dicono che circa 13 gatti su 100 posseggono una pagina Facebook, 9 cani su 100 posseggono un account Twitter e 2 su 100 hanno perfino un proprio blog.

Beh, una vera e propria Pet Invasion, di cui vado molto fiero!

Questo fenomeno ha portato molti animali domestici alla celebrità, raccogliendo intorno a sé vere e proprie community con migliaia, e, in alcuni casi, addirittura milioni di fan!

Nel caso non li conosciate già, ecco a voi alcuni degli amici a quattro zampe più famosi!

Con i suoi circa 17 milioni di Mi Piace su Facebook, il cane Boo è la star indiscussa: questo cane di razza Pomeriana deve il suo successo alla toelettatura che lo fa assomigliare ad un orsetto di peluche. Ogni sua foto raggiunge migliaia di Likes e commenti in pochissimi minuti. Boo è famoso anche tra le star e nel 2011 ha “pubblicato” il suo primo libro, una raccolta di fotografie che ha riscosso un notevole successo negli USA.

A seguire troviamo Grumpy Cat, con i suoi quasi 8 milioni di Mi Piace su Facebook, 925k si seguaci su Instagram, 300.029 follower su Twitter e 218.195 su Youtube. A rendere celebre questo gatto dell’Arizona è la sua espressione sempre imbronciata, risultato di una rarissima forma di nanismo felino. Sui social questa sua espressione è diventata il mezzo per esprimere indignazione e malvagità in chiave sarcastica. Come il suo collega Boo, anche Grumpy Cat ha “pubblicato” un libro “Grumpy Cat: a grumpy book”, addirittura bestseller secondo quanto pubblicato dal “New York Times”. Il 29 novembre 2014 con “Grumpy Cat’s Worst Christmas Ever”, il gatto più amato del web ha fatto il suo attesissimo debutto sul piccolo schermo. Possiede un brand e compare su tazze, magliette, magneti ed addirittura francobolli. Un vero e proprio fenomeno planetario!

Nessun look e nessuna particolarità fisica sono alla base del suo successo: Graham non è altro che il gattino del famoso cantante inglese Ed Sheeran che su Twitter con i suoi 82.900 Follower spopola. Graham pubblica foto e twitta ogni giorno ed è famoso per il suo flirt con Meredith Swift: la gattina della cantante e attrice americana Taylor Swift!

Da qualche tempo ho stretto amicizia con altri simpatici amici: Sockamillion, il gatto giapponese Maru, la porcellina Esther e l’animale più alternativo del web Hamilton the Hipster Cat.

Ma la moda del “social petworking” ha deciso di non fermarsi qui! Sono numerosi i social network per soli animali che affollano il web.

Uno di questi è BePuppy, un social nato per soli cani, che si sta aprendo anche ad altri animali domestici a seconda delle richieste del pubblico. Il social, dotato di un design molto gradevole,vivace e di facile utilizzo, dà l’opportunità di registrare l’animale stesso, senza ricorrere ad un profilo utente umano. Con BePuppy è il tuo amico a quattro zampe ad avere un profilo che indica foto, nome, cognome, razza, età ed altri dettagli; sono previsti inoltre strumenti di geo-localizzazione che permettono di entrare in contatto con gli utenti della zona e di facilitare il ritrovamento in caso di smarrimento dell’animale. BePuppy offre anche la possibilità di mettersi in contatto con alloggi e pensioni pet-friendly. Esistono aree di scambio in cui ogni proprietario può scambiare e comprare prodotti per il suo cane. E non possono mancare spazi dedicati all’adozione e ad eventi che hanno come protagonisti i nostri amici a quattro zampe.

Accanto alla diffusione dei “Social Petwork”, sono sempre più numerose le community dedicate alla cura, all’adozione e al pet-sitting, dei miei simpatici amici.

Ovviamente anche io sono corso al riparo aprendo il mio profilo Instagram che vi consiglio vivamente di visitare!

Attualmente sono molto impegnato in ufficio, per questo troverete poche immagini, ma non temete mi attiverò quanto prima per farmi numerosi selfie, così da raggiungere il maggior numero possibile di ammiratori.

Una zampata a tutti, Leone!